Quando:  Luglio 2014

Dove:  Castel D’Azzano (VR)

Tipo di Lavoro:  è stato eseguito un intervento stuccando la superficie con del rasante fibrorinforzato e una stesura di rete in fibra di vetro. Dopo il tempo necessario per l’asciugatura abbiamo applicato una mano di fondo lavabile al quarzo esterno e infine una finitura a intonachino acril-silossanico.

Quando:  Aprile 2018

Dove:  Crespino (RO)

Tipo di Lavoro: 
le pareti presentavano parecchie sfarinature e ripristini da eseguire visto il deterioramento causato dal tempo negli anni. Siamo intervenuti con un lavaggio con idropulitrice e poi applicato un fissativo all’acqua a pennello.
Successivamente abbiamo eseguito una rasatura sulle crepe più grandi e strutturarli eseguita con una rete in fibra di vetro e poi applicato una finitura come fondo, a rullo e pennello in tinta lavabile.
Per poi finire con un intonachino acril-silossanico, antimuffa e antialga su tutte le pareti e i davanzali dei poggioli mentre per i soffitti è stata data la stessa tinta ma in lavabile.

Quando:  Agosto 2014

 

Dove:  San Bonofacio (VR)

Tipo di Lavoro:  è stato applicato un lavabile al quarzo acril-silossanico da esterno su tutte le pareti e i soffitti, giocando sulle tonalità del giallo e staccando con dei particolari marroni. Abbiamo concluso tinteggiando anche tutte le opere in ferro, compreso il portone dopo una raschiatura e una mano di liquido antiruggine.

Quando:  Luglio 2015

Dove:  Verona

Tipo di Lavoro:  primo intervento, lavaggio di tutte le pareti con l’idropulitrice per togliere sporco, alghe e funghi. Successivamente, dopo i vari fondi e trattamenti, è stata applicata una pittura a calce naturale eseguita a pennello.  

Quando:  Novembre 2017

Dove:  Soave (VR)

Tipo di Lavoro:  la superficie è stata trattata con un primo lavaggio con idropulitrice, poi un liquido antimuffa e solo dopo il tempo necessario per l’asciugatura, si è intervenuti con una stuccatura su crepe e giunti, per poi applicare un fondo di collegamento in lavabile al quarzo e infine una finitura con rivestimento a intonachino.

Quando:  Giugno 2015

Dove:  San Bonifacio (VR)

Tipo di Lavoro:  abbiamo applicato un liquido antimuffa e antialghe a tutte le pareti, successivamente è stato applicato un fondo lavabile al quarzo da esterno, ed è stata finita con una tinta scelta dal cliente con due mani a rullo e pennello. Dopo il lavoro, su richiesta del Cliente, abbiamo dato un nuovo tocco anche alle opere in ferro, eseguite con raschiatura, fondo antiruggine e smalto sintetico opaco.

Quando:  Marzo 2016

Dove:  Lendinara (RO)

Tipo di Lavoro:  abbiamo eseguito un primo lavaggio di tutte le pareti con l’idropulitrice, per poi applicare un liquido antimuffa e solo dopo aver stuccato le crepe, abbiamo dato all’intero immobile un lavabile al quarzo da esterni acril-silossanico.

Quando:  Aprile 2016

Dove:  Vicenza

Tipo di Lavoro:  su commissione dell’Impresa Edile è stato eseguito un primo intervento di stuccatura di tutta la superficie con un rasante fibrorinforzato, per poi passare ad un fondo di collegamento e una finitura ad intonachino.

Quando:  Ottobre 2015

Dove:  Castagnaro (VR)

Tipo di Lavoro:  su tutta la superficie erano presenti numerose crepe dovute alla mancanza di colore negli anni, dopo un primo intervento di stuccatura e risanatura delle opere murarie, siamo intervenuti con un lavabile al quarzo da esterni acril-silossanico eseguito in tre mani con rullo e pennello.

Quando:  Agosto 2016

Dove:  Verona

Tipo di Lavoro:  tutte le pareti sono state trattate con un liquido antimuffa e antismog, successivamente è stato eseguito un ripristino del cordicione, dando una mano di fondo lavabile, per finire con una finitura a intonachino dividendo l’immobile con una striscia tono su tono

Quando:  Marzo 2017

Dove:  San Bonifacio (VR)

Tipo di Lavoro l’immobile presentava numerose crepe e la pittura, ormai vecchia, si stava sfarinando. Si è intervenuti subito con un lavaggio di idropulitrice, per poi passare ad una rasatura armata con colla fibrorinforzata, una stesura in rete in fibra di vetro e una finitura a intonachino. Inoltre sono stati ripristinati tutti i poggioli, con un liquido idrorepellente e i frontalini sono stati coperti con una lamiera preverniciata per evitare altre crepe e stacchi di intonaco. Inoltre è stata risanata la copertura in legno con una levigatura per poi passare una mano di impregnante incolore e una vernice trasparente protettiva.